Piano UE Dogane 2020: le novità per l’eCommerce

Il Customs Union Action Plan 2020 punta a uniformare l’azione doganale nelle attività di sdoganamento e nel contrasto alle frodi

La ha varato un piano d’azione per l’unione doganale che definisce una serie di misure per rendere le dell’ più intelligenti, innovative ed efficienti nei prossimi quattro anni.
Suddiviso in 4 macro-aree –gestione del rischio, la gestione del commercio elettronico, la promozione della conformità e l’azione congiunta delle autorità doganali– per un totale di 17 azioni, il piano punta a uniformare l’azione doganale nelle attività di sdoganamento e nel contrasto alle frodi.

La Commissione mira soprattutto a rafforzare l’unione doganale in quanto fondamento del mercato unico e a confermare l’importante ruolo nel proteggere le entrate dell’UE e la sicurezza, la salute e la prosperità dei cittadini e delle imprese dell’Unione.

Custom Action Plan 2020

Piano UE Dogane ed eCommerce

Il piano d’azione UE Dogane 2020 mira a una dogana più brillante, innovativa e efficiente attraverso principalmente ad un incremento qualitativo dell’utilizzo dei dati.
Applicato all’eCommerce, la Commissione UE vuole ottenere per le dogane l’accesso e la disponibilità dei dati che i gestori dei servizi di pagamento raccolgono nelle loro attività.

A partire dal 2024 infatti i gestori dei servizi di pagamento, come e Pay, saranno obbligati a fornire i loro dati alle autorità fiscali degli Stati membri.
Le piattaforme dovranno quindi cooperare con le dogane per rafforzare il presidio in un settore a rischio per contribuire a combattere le frodi doganali e fiscali nel commercio elettronico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *