11 novembre 2013, Google potrà utilizzare volto e commenti ai fini pubblicitari. Utenti testimonial degli annunci pubblicitari?

L’azienda di Mountain View in questi giorni ha pubblicato sulla homepage la notizia che sta procedendo ad un’aggiornamento di “Termini di servizio”. I nuovi Termini verranno pubblicati sul sito ufficiale il prossimo 11 novembre.

Per evitare incomprensioni, sopratutto per gli “utenti allergici ai testi legali”, Google ha pensato di riassume in un linguaggio semplice le nuove policy.

Ecco i tre punti fondamentali:

“….Abbiamo apportato tre cambiamenti:

  • Primo, un chiarimento su come il nome e la foto del profilo potrebbero apparire nei prodotti Google (fra cui recensioni, pubblicità e in altri contesti commerciali). Secondo, un promemoria relativo all’utilizzo sicuro dei dispositivi mobili.
  • Secondo, un promemoria relativo all’utilizzo sicuro dei dispositivi mobili.
  • Terzo, dettagli sull’importanza di mantenere riservata la password.

Soffermiamoci sul primo punto. Google avrà la possibilità di includere il nome, foto e commenti in tutti i servizi Google (Maps, ricerca Google, ect.). Anche se viene precisato che: “su Google gli utenti hanno il controllo di ciò che condividono”.

In sintesi, come funzionano i “consigli condivisi”? 

Se cerchi “ristorante italiano” potresti visualizzare un annuncio di un ristorante vicino a te con una recensione positiva scritta da un tuo amico. Oppure, in Google Play, potresti scoprire che un altro tuo amico ha fatto +1 su una nuova canzone o un nuovo album. Questi tipi di consigli sono chiamati consigli condivisi.

Come possiamo mantenere la nostra privacy? 

Innanzitutto le nuove policy prevedono la possibilità di utilizzare un’opzione di “opt-out” per disattivare l’impostazione di consigli condivisi. Ma come procedere? Ecco le indicazioni di Google:

  1. Vai alla pagina dell’impostazione Consigli condivisi pastedGraphic.pdf. Se non sei già un utente di Google+, verrai invitato a eseguire l’upgrade del tuo account. 
  2. Se desideri disattivare questa impostazione, deseleziona la casella e fai clic su “Salva”. Ricorda che, se deselezioni la casella, Google non sarà in grado di condividere i tuoi consigli con i tuoi amici anche in quei casi in cui potrebbero visualizzarli e trovarli utili. 

Per quanto riguardo le azioni degli utenti con meno di 18 anni, queste non compariranno nei consigli condivisi, negli annunci e altri contesti.

Le modifiche introdotte da Google non sono nuove per chi usa i social network come Facebook, dove viene mostrato il “Mi piace” dei nostri amici in annunci pubblicitari. Nessuna novità sostanziale, i nostri dati valgono molto ai fini promozionali.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *