Campobasso: incentivi per la creazione e/o potenziamento del commercio elettronico

camera commercio campobasso

Camera Commercio

Al via la nuova iniziativa della Camera di Commercio di Campobasso per supportare le micro, piccole e medie imprese della provincia, tramite la concessione di contributi per la promozione dell’innovazione digitale, attraverso l’implementazione di soluzioni di e-commerce.
Dalle ore 10:00 del giorno 30 giugno 2014 e fino all’esaurimento dei fondi sarà possibile presentare la domanda per partecipare all’Avviso promosso dall’Ente camerale.
In particolare l’intervento consiste nell’erogazione di incentivi a fondo perduto per le spese finalizzate alla:

  • acquisizione di consulenza, hardware e software destinati alla creazione di siti indirizzati al commercio elettronico che consentano la gestione completa di una transazione o di un ordine, fino alla gestione del pagamento (e-commerce);
  • promozione dell’ e-commerce;
  • ristrutturazione, potenziamento o l’ampliamento di un sito già esistente di e-commerce a condizione che non abbia già beneficiato di contributi pubblici.

L’ammontare del contributo è pari al 50% delle spese ammissibili esclusa Iva per un massimo di € 1.800,00 ad impresa.
La domanda, da redigere 

 e corredata dalla necessaria documentazione, dovrà essere inviata, SU UNICO FILE, dalla propria casella di Posta Elettronica Certificata alla casella di Posta Elettronica Certificata dell’Ente cciaa@cb.legalmail.camcom.it evidenziando nell’oggetto dell’e-mail la seguente dicitura “richiesta contributi finalizzati alla creazione e/o potenziamento del commercio elettronico”.
E’ esclusa qualsiasi altra modalità di invio, pena l’inammissibilità della domanda.
Le domande saranno esaminate secondo l’ordine cronologico stabilito sulla base dell’orario risultante dalle ricevute di accettazione dei messaggi nel sistema di Posta Elettronica Certificata dell’Ente.
Le imprese interessate a presentare la propria domanda dovranno allegare, in particolare, tre preventivi di spesa confrontabili (il contributo sarà commisurato al preventivo di importo inferiore) riguardanti beni e servizi da acquistare rilasciati da fornitori e/o consulenti oppure un solo preventivo nel caso in cui i beni e servizi sono disponibili da un solo fornitore e/o consulente in ambito regionale o extra regionale ( es. unico concessionario).
In tal caso il titolare/legale rappresentante della impresa richiedente il contributo deve allegare una autocertificazione con la quale dichiara i motivi della presentazione di un solo preventivo.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio “Promozione e Sviluppo del Territorio” al numero 0874/4711

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *