5 modi di aumentare le vendite per la tua Start-up di e-commerce

L’autore di questo articolo è Khawar Zaman, consulente e-commerce, specializzato in soluzioni e vendite, co-fondatore di Technorian.com

 

E’ agli inizi che le Start-up di e-commerce sono maggiormente vulnerabili, specialmente per quegli imprenditori che hanno precisi limiti di budget e competenza. Eppure ci sono alcune semplici accortezze, che ogni imprenditore può seguire per rinforzare tanto la propria presenza online quanto la propria clientela base.
Se sei nuovo nel mondo dell’e-commerce e pensi che un po’ di SEO (ottimizzazione dei motori di ricerca), di social media e di campagne pubblicitarie possano bastare per un rapido successo, stai sbagliando di grosso.
Questi sono certo percorsi corretti, ma senza una strategia di marketing diversificata e ben seguita, non riuscirai ad ottenere il necessario effetto trainante che il tuo negozio online richiede.
Quella di seguito è una lista semplice, ma obbligatoria!

 

1- Far parte del catalogo di Amazon

Amazon è il canale di acquisti per e-commerce di maggior successo. Ha 270 milioni di clienti attivi con 40 milioni di “Prime Customers” (clienti con una storico creditizio affidabile). Gli imprenditori di e-commerce devono usare questo canale in modo da raggiungere una potenziale clientela più ampia.
Il miglior consiglio per l’imprenditore novello è quello di vendere i propri prodotti attraverso Amazon, dove potrai trovare clienti ben disposti e pronti all’acquisto. Ciò nonostante, per attirare l’attenzione di quei clienti, dovrai comunque metterti d’impegno, per esempio migliorando la tua posizione all’interno del catalogo del sito.
Il fattore che influenza maggiormente la posizione nel catalogo è il tasso di vendite, che rispecchia la domanda del prodotto tra i clienti. Maggiore la domanda, maggiore il guadagno per Amazon, il che ti porterà a migliorare la tua posizione nel catalogo. C’è da aggiungere che le revisioni rendono la classificazione più credibile e migliore è la credibilità, migliore sarà l’effetto trainante.
Per velocizzare il tasso di vendite, Amazon offre ai venditori la possibilità di promuovere i prodotti, che aumenta la vendite a breve termine.
Un altro espediente per ricevere revisioni è regalare il tuo prodotto o ad un prezzo minimo su piattaforme come HonestSociety. Il pagamento consiste in onesti commenti sul prodotto, che appariranno tra le revisioni in Amazon.

 

2 – Una forte presenza online

Perché il traino parta in fretta, il miglior modo è essere in contatto con il maggior numero possibile di potenziali clienti i cui interessi siano veramente allineati con i tuoi.
Non basta semplicemente un negozio online attraente e semplice da usare, devi imperativamente sviluppare e rafforzare la tua presenza sui social media, inclusi Facebook, LinkedIn, Twitter, Youtube, etc.
La possibilità di promozione esiste ovunque nei siti, ma è importante scegliere quelli nei quali il tuo prodotto è più rilevante. Il giusto contenuto web e social media seguiti accuratamente sono strumenti molto efficaci per attrarre e coinvolgere i possibili clienti.
Non bastano però un paio di post sui social e un paio di campagne pubblicitarie: gestire e monitorare i siti sui quali ci si promuove è indispensabile. Per avere un impatto significativo nella comunità virtuale ‘e-commerce, devi creare vibrazioni elettroniche ripetute.
Contatta siti che promuovono e contengono prodotti complementari al tuo, pubblica articoli specifici, video, metti i prodotti sugli scaffali virtuali di piattaforme riconosciute (Amazon e e-Bay), ospita specialisti del tuo campo che pubblichino sui tuoi canali come ospiti, crea azioni originali per attrarre l’attenzione della stampa, etc.
L’obiettivo di queste attività è che il mondo dell’e-commerce conosca la tua presenza, per rafforzare la tua esistenza e visibilità.

 

3- Ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO)

La SEO non è solitamente in cima alla lista delle priorità per una start-up. Eppure si è rivelato il fattore più cruciale e importante per raggiungere un ampio pubblico. Gestire in modo appropriato la SEO è ormai considerato la chiave determinante per il successo. Se sei un imprenditore e-commerce in erba, assumi personale professionalmente qualificato nella gestione SEO, invece di affidarti a qualche conoscenza che afferma di avere esperienza.
Non sottovalutare il valore SEO: è importante sia per i siti, che per i blog, ma anche per quanto riguarda il contenuto dei social networks.
Perché il tuo sito sia rilevante ai fini SEO, devi strutturarlo con ordine. Assicurati che i prodotti e le loro categorie siano ben presentati. Usa le giuste parole chiave nelle descrizioni: le parole chiave agiscono come ponti tra il tuo prodotto e le ricerche di Google. Scegli le parole più rappresentative e comunemente usate. Dai valore aggiunto ai tuoi sforzi facendo controlli incrociati sui vari supporti (computer, tablet, smart-phone, etc.)

 

4 – “Affiliate Marketing”

Per portare traffico al tuo nuovo negozio online l’affiliate marketing è un altro dei modi principali. Aiuta a catturare l’attenzione dei tuoi potenziali clienti attraverso siti con i quali collabori.
“Affiliate” si riferisce a siti diverso dal tuo che ti possono aiutare dirigere il traffico verso il tuo sito, per una piccola parte dei tuoi guadagni. Il modo in cui generano questo traffico è il “Pay per Clic” –  pagamento per clic (PPC) – pubblicità, etc.
Il traffico che arriva sul tuo sito attraverso questi canali viene “taggato”, se quel particolare traffico genera acquisti, riconoscerai al proprietario del sito dal quale ti arriva una percentuale prestabilita del guadagno, in base ad un accordo stipulato al momento dell’affiliazione. Questi partner sono solitamente motivati dalla percentuale per ogni riferimento e dal valore medio dei tuoi ordini.
La procedura di affiliate marketing” richiede lo sviluppo di un flusso dati, che a sua volta automatizza il prodotto, le immagini e la formazione di link sui siti degli affiliati. Puoi utilizzare le estensioni Magento, sviluppate specificamente per questo utilizzo. Analizza il traffico dell’affiliato attraverso Google Analytics: ti permetterà di vedere le vendite, anche se le funzioni di Google Analytics vanno ben oltre il solo analizzare l’affiliate marketing.
Utilizza al meglio l’affiliate marketing e, una volta che un cliente arriva nel tuo sito, il tuo lavoro è quello di fidelizzarlo attraverso incentivi e benefici.

 

5 – Misura i risultati

Infine, ma non ultimo, misura i risultati delle tue operazioni di marketing. Tieni monitorato il traffico – identifica la regione con maggior potenziale e successo, o la trazione che ricevi da ogni singola campagna.
Il miglior modo per farlo è creare rapporti mensili di KPI (Key Performance Indicators – Indicatori Chiave di Performance). Trasferisci i dati che trovi in Google Analytics in fogli di lavoro. Valuta i risultati e usali per pianificare le tue future mosse nel marketing.

 

Conclusione

Per diventare un imprenditore e-commerce di successo è vitale seguire le ultime tecniche nel marketing, usando i migliori strumenti a tua disposizione ed avvalendoti di assistenza professionale. Usa i siti più conosciuti per esporre i tuoi prodotti al massimo numero di potenziali clienti. Fortifica la tua presenza nei siti che per te sono i più rilevanti. Utilizza il SEO nel modo più appropriato per assicurarti che i link verso i tuoi prodotti appaiano nelle ricerche di Google. Infine, misura i risultati delle tue strategie attraverso rapporti KPI. Questi rapporti ti sapranno dire quali sono i posti migliori nei quali investire per le tue future campagne promozionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *