E-commerce in Europa: una crescita frenata dall’inflazione

In Europa il commercio elettronico continua a crescere, con un +6%, nonostante il complesso quadro economico

A certificare questa crescita è l'ultimo report di Ecommerce Europe ed EuroCommerce. Il Rapporto europeo sul commercio elettronico 2023 dice che nel 2022 il fatturato dell'e-commerce B2C è aumentato raggiungendo 899 miliardi di euro, rispetto agli 849 miliardi di euro del 2021. Il tasso di crescita è del 6%, inferiore al 2021 (12%). Tuttavia, le previsioni sono di un ulteriore segno più per il 2023 (+2%).

Quanto ha pesato l'inflazione sull'e-commerce

Nel report si sottolinea che il mercato è stato in qualche modo influenzato da un contesto economico cambiato, a causa della guerra in Ucraina e dell'inflazione che hanno avuto conseguenze sul potere d'acquisto dei consumatori. I minori volumi di merce acquistata sono stati in parte compensati da un'impennata degli acquisti di servizi online, in primis i viaggi. Nel 2021 la crescita del commercio elettronico europeo al netto dell'inflazione è stata ancora molto forte (+9%) ma nel 2022 i suoi effetti si sono manifestati con una contrazione del 2%. Le uniche regioni che nel 2022 non hanno mostrato flessioni sono state l'Europa orientale (+5%) e l'Europa meridionale (+13%).

L'evoluzione dell'e-commerce tra tecnologia e sostenibilità ambientale

Il rapporto evidenzia alcuni aspetti interessanti per il futuro del settore. Uno è il progresso tecnologico (es. 5G, realtà aumentata/realtà virtuale, portafoglio digitale) e nuove soluzioni di negozio (es. SaaS Software as a service) come motori di una più profonda penetrazione dell'e-commerce e dunque quale per superare il divario a livello regionale. Un altro aspetto sollevato dal report è la crescente domanda di un commercio elettronico più sostenibile, basato su consegne e gestione dei più efficiente e su modelli di consumo e produzione più ecologici.

Il commento di Ecommerce Europe ed Eurocommerce

Luca Cassetti, segretario generale di Ecommerce Europe, ha commentato: “Il 2022 ha segnato il 30° anniversario del mercato unico dell' e, se da un lato Ecommerce Europe riconosce gli importanti passi avanti compiuti nel corso degli anni, dall'altro vediamo che le imprese si trovano ancora di fronte a barriere significative, soprattutto in relazione alle vendite transfrontaliere. La politica ha la responsabilità di ridurre la frammentazione del mercato e di eliminare la burocrazia per le operazioni commerciali transfrontaliere. La progettazione di politiche a prova di futuro e neutrali rispetto ai canali, in grado di adattarsi all'evoluzione delle aspettative delle aziende e dei consumatori tenendo conto delle realtà aziendali, sarà fondamentale quando inizierà il prossimo ciclo dell'UE”.

Christel Delberghe, direttore generale di EuroCommerce, ha aggiunto: “Il percorso del consumatore sta cambiando rapidamente e la combinazione di interazione online e offline è diventata la nuova normalità. Nel 2022, con l'inflazione alle stelle, i consumatori sono diventati molto più attenti ai prezzi. Cercano sempre più di risparmiare e lo fanno anche confrontando e diversificando i canali di acquisto fisici e digitali. Prevediamo che le vendite online continueranno a crescere nei prossimi anni, raggiungendo, secondo le stime, il 30% delle vendite al dettaglio entro il 2030. Essere presenti online è diventato vitale per molti rivenditori, soprattutto per le aziende più piccole”.

Il Rapporto europeo sul commercio elettronico 2023 è disponibile qui.

Redazione

Lo spazio dedicato all'informazione, alle notizie e a tutti gli aggiornamenti sul mondo del commercio elettronico

Non ci sono ancora commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CONTATTI

Via Lana, 5 | 25020 FLERO (BS)

Tel 030.358.03.78
redazione@lineaecommerce.it

LINEAeCOMMERCE

Lo spazio dedicato all'informazione, alle notizie e a tutti gli aggiornamenti sul mondo del commercio elettronico

CHI SIAMO

Linea ecommerce è un prodotto editoriale curato da Aicel (Associazione italiana commercio elettronico) con l'obiettivo di fare cultura e informazione sul mondo delle vendite online di beni e servizi, sugli sviluppi normativi del settore e più in generale sul digitale. Un canale per essere sempre aggiornati riguardo all'evoluzione dell'ecommerce e alle sue tendenze.