IN ITALIA 7.220 MERCHANT

Gli acquisti per le vacanze oggi si fanno anche online. E si trova di tutto: dal costume da bagno, anche per neonati, al gonfiatore elettrico per il gommone, dal motoscafo all’ancora pieghevole, dall’ombrellone all’attrezzo per piantarlo e fissarlo sulla spiaggia. Sono 7.220 le imprese del commercio elettronico attive in Italia nel 2010, in crescita del 25% dal 2009. e Lazio sono le regine delle vendite online con rispettivamente il 18,7% (+26,8% dal 2009) e il 12,5% (+22,3%) del totale italiano di settore, seguite dalla Campania (9% nazionale) e (8,5%). Tra le province, prime Roma con 728 imprese, con 613 e Torino con 356 mentre tra le crescite piu’ rilevanti in un anno si registrano Ferrara (+90%) e Vibo Valentia (+83,3%). I dati emergono da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati al IV trimestre 2009 e 2010 e da dati Istat 2010. Le imprese del commercio on line sono per il 71,6% ditte individuali. In circa due casi su tre (66,2%) il titolare ha meno di 40 anni, e’ quasi sempre italiano (91%) e nel 29,3% dei casi donna. Tra gli italiani che hanno utilizzato internet nell’ultimo anno, il 26,3% ha ordinato o comprato merci e on line. Quasi 9 milioni fanno acquisti su Internet.
Comprano soprattutto biglietti ferroviari e aerei (35,9%) e vacanze (33,6%). Ma anche libri e riviste (25,4%), abiti e articoli sportivi (24,4%), biglietti per spettacoli (21,2%), attrezzature elettroniche (18,5%), articoli per la casa (15,5%) e film e musica (15,3%). Le regioni piu’ ‘navigate’ dello shopping on line sono la Lombardia (20,1% del totale nazionale), il Lazio (10,9%) e Veneto (9,5%).

Fonte: http://www.agi.it/research-e-sviluppo/notizie/201108101457-eco-rt10096-internet_in_italia_7_220_imprese_nel_commercio_elettronico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *